News ed Eventi

22 novembre 2010 Bari, 22° forum di medicina vegetale, tra norme europee e verità scientifiche

Bari, 14 dicembre 2010. Tra i temi, la comunicazione delle società agrochimiche, norme europee e verità scientifiche

Bari, 22° forum di medicina vegetale, tra norme europee e verità scientifiche

Il 22° forum di medicina vegetale, che si terrà a Bari il 14 dicembre 2010, ha come titolo 'Il futuro della protezione delle piante tra l'evoluzione delle norme europee e l'etica della verità scientifica'. Si terrà a partire dalle ore 9,00 all'hotel 'La baia', in via Veneto 29/a. 

L'evento è organizzato da Associazione regionale pugliese dei tecnici e dei ricercatori in agricoltura (Arptra), Europe Direct Puglia e Crsa 'Basile Caramia' (Centro di ricerca e sperimentazione in agricoltura) e ha il patrocinio dell'Aipp, Associazione italiana per la protezione delle piante.

Il forum avrà, come ogni anno, una prima sessione di larghe vedute sul settore della protezione delle piante. Oltre all'approfondimento sull'evoluzione della normativa europea si aprirà uno spaccato sul futuro del biotech nell'ambito della protezione delle piante; non mancherà inoltre una riflessione sull'etica della verità scientifica nel mondo dei media, che spesso fanno pervenire ai consumatori messaggi che non rappresentano la realtà.

La prima parte della giornata, dopo le operazioni di accoglienza e registrazione dei partecipanti e l'apertura dei lavori, sarà dedicata al tema 'Il futuro della protezione delle piante tra l'evoluzione delle norme europee e l'etica della verità scientifica'. Il moderatore sarà Maurizio De Santis, dirigente del Servizio fitosanitario nazionale. La prima parte del pomeriggio sarà invece dedicata alla seconda sessione, moderata da Ivano Valmori di Image Line Network, dal titolo 'Comunicazioni delle società agrochimiche'. La terza e ultima parte della giornata sarà invece occupata dagli approfondimento tecnici; questa terza sessione sarà moderata da Giuseppe Laccone, consigliere Arptra.

Per il programma completo e ulteriori informazioni leggi l'articolo su Agronotizie.