News ed Eventi

27 novembre 2014 Il manifesto dell'agroalimentare sostenibile

L'evento è organizzato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore e dal Ccpb. Piacenza, 27 novembre, ore 9.00, Sala Convegni G.Piana

Il manifesto dell'agroalimentare sostenibile Il prossimo 27 novembre si terrà all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, nella Sala Convegni G.Piana ore 9.00, il convegno intitolato: "Il manifesto dell'agroalimentare sostenibile". L'incontro è organizzato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore e dal Ccpb, ha il patrocinio di Aipp e dell'Associazione italiana società scientifiche agrarie. A moderare l'appuntamento Roberto Della Casa, docente di Marketing dei prodotti agroalimentari dell'Università di Bologna-Polo di Forlì, e redattore sarà Ivano Valmori, direttore di AgroNotizie-Image Line.

Il miglioramento delle condizioni che definiscono la “qualità della vita e delle relazioni” dei cittadini e consumatori, quali tutti siamo, e di questo nostro pianeta, impongono un ripensamento dei processi produttivi verso obiettivi di maggiore sostenibilità. La riduzione dello spreco, la mitigazione dei cambiamenti climatici, una maggiore efficienza nell’uso delle risorse naturali e la loro salvaguardia per le generazioni future, una maggiore produttività, la riduzione delle barriere socio-economiche al loro utilizzo, il rispetto dei diritti fondamentali indipendentemente dal luogo in cui questi sono esercitati, sono gli elementi essenziali che definiscono il significato del termine sostenibilità.

A partire soprattutto dagli anni ’80 del secolo scorso, i processi produttivi hanno iniziato a riflettere sull’uso intelligente delle risorse, anche se a rilento e con un'intensità troppo lieve rispetto alle necessità. Il nostro sistema produttivo fin dagli anni ’70 ha fatto significative esperienze in tema di produzione sostenibile, dapprima con la difesa e la produzione integrata per iniziare poi con successo la produzione biologica. Sono qualche milione gli ettari oggi coltivati con questi metodi produttivi e i settori dell’industria alimentare e della distribuzione hanno seguito questo corso coinvolgendo il mercato e i consumatori, orientandone e assecondandone la domanda.
In questo ambito la certificazione ne ha favorito la diffusione e la garanzia.

Sul piano socio-politico tutto ciò ha favorito la definizione di obiettivi tesi a favorire un modello produttivo sostenibile. L’incentivazione delle misure agroambientali nei Psr, la definizione e la promozione del biologico, l’uso sostenibile dei fitofarmaci, l’approvazione del Sqnpi, gli obiettivi in termini di riduzione dei gas serra e la promozione dell’uso delle energie rinnovabili con la riduzione degli sprechi, sono tutte misure e al contempo obiettivi che favoriscono la definizione di un agroalimentare in una logica di crescita sostenibile.
Il manifesto che verrà presentato sarà quello del coraggio, soprattutto se la prossima sfida del sistema produttivo si misurerà sui caratteri della sostenibilità intesa in tutte le sue accezioni, non solo quella ambientale.

Segreteria organizzativa: Giulia Biguzzi - gbiguzzi@ccpb.it - Tel. 051 6089811 - Fax 051 254842

Scarica il programma in formato .Pdf