News ed Eventi

05 marzo 2015 Fragola: strategia di difesa integrata e disciplinari di produzione

Scanzano Jonico (Mt), giovedì 5 marzo, ore 16.00 nella Sala Consiliare del Comune

Fragola: strategia di difesa integrata e disciplinari di produzione Giovedì 5 marzo alle 16.00 nella Sala Consiliare del Comune di Scanzano Jonico (Mt) si terrà l'incontro intitolato: "Strategia di difesa integrata fragola e applicazione dei disciplinari di produzione integrata (all. iii del d.lgs n.150/2012)". L’evento, organizzato dall’Associazione Lameta in collaborazione con le Associazioni di Tecnici di Puglia e Campania, rispettivamente Arptra e Antesia, con l’Associazione italiana protezione delle piante (Aipp) e con l’Università degli Studi di Bari, sarà patrocinato dalla Regione Basilicata, dal Comune di Scanzano Jonico, dall’Ordine dei dottori agronomi e forestali della Provincia di Matera, dall’Ordine dei collegi nazionali dei periti agrari della Provincia di Matera.

Il tema dell’incontro è di stretta attualità e interesse sia per l’importanza che la fragolicoltura riveste in Basilicata  (circa 700 sono gli ettari coltivati nella stagione 2014-2015), sia per l’applicazione di nuove e stringenti normative che impongo il rispetto di rigorosi disciplinari di produzione integrata, anche alla luce dell’applicazione del Pan (con il d. lgs. 150/2012). Uno degli obiettivi che le Associazioni, con la realizzazione di questo focus si prefiggono di conseguire, è quello di riuscire a spiegare, grazie agli interventi dei relatori, che è possibile produrre fragole in maniera sostenibile, adottando tecniche di produzione rispettose per l’ambiente, per l’uomo, per la natura, per i consumatori.
Il programma della serata prevede l’intervento di Pennacchio (Ufficio fitosanitario di Matera - Srem Regione Basilicata), moderatore del focus, sull’applicazione del disciplinare di produzione integrata della Regione Basilicata per la fragola, e delle novità previste dal disciplinare di prossima pubblicazione, per l’anno 2015.

Sarà compito del professor Faretra e della dottoressa De Miccolis Angelini del Dipartimento di Scienza del suolo, della pianta e degli alimenti (Disspa) dell’Università degli Studi di Bari, curare il tema relativo alla gestione del rischio di acquisizione di resistenza a fungicidi nella protezione della fragola. Chiuderà la prima parte degli interventi Sigliuzzo di Check Fruit – Nfs Italy, il quale parlerà della certificazione di prodotto quale strumento per la valorizzazione della fragola e del rispetto delle normative obbligatorie. La seconda parte della serata sarà dedicata all’illustrazione delle strategie di difesa integrata della fragola adottate dalle maggiori case produttrici di prodotti fitosanitari.

Certis, Biogard, Bayer Cropscience, Sipcam Italia, BASF, Cheminova, Syngenta e Dow Agrosciences, attente alla tematica della sostenibilità e al rispetto per l’ambiente, presenteranno al pubblico le loro ultime novità commerciali su fragola e le loro soluzioni di difesa integrata sulla coltura.
Una corretta gestione tecnico-agronomica e un utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari sembrano essere gli elementi chiave per vincere le sfide della competitività e della sostenibilità in agricoltura. Soltanto attraverso la conoscenza, lo scambio di informazioni e l’aggiornamento continuo, oltre che tramite la creazione di una rete e di sinergie tra produttori, tecnici, associazioni, mondo della ricerca, istituzioni pubbliche ed enti privati, si potrà produrre di “qualità”.

Saranno riconosciuti crediti formativi per i partecipanti iscritti all’Università degli Studi di Bari, all’Ordine dei dottori agronomi e forestali della Provincia di Matera e all’Ordine dei collegi nazionali dei periti agrari della Provincia di Matera.

Per scaricare il programma clicca QUI