News ed Eventi

04 ottobre 2008 La difesa antiparassitaria delle colture destinate alla trasformazione industriale

Il 7 novembre un convegno organizzato dall'Associazione italiana per la protezione delle piante in collaborazione con la Regione Abruzzo e l'Arssa. Al centro dell'incontro l'analisi del settore per evidenziare le tematiche emergenti e individuare le possibili soluzioni

La difesa antiparassitaria delle colture destinate alla trasformazione industriale

La constatazione che l'agricoltura vende circa il 70% dei suoi prodotti all'industria alimentare supporta l'importanza di considerare congiuntamente le complesse problematiche delle filiere produttive. In questa ottica le colture orticole destinate all'industria della surgelazione della IV Gamma rappresentano un settore particolarmente interessante e degno di attenzione.

Recentemente i problemi connessi alla difesa di tali colture vengono aggravati da nuove normative sui residui degli agrofarmaci. Inoltre, molte colture rientrano tra quelle cosiddette "minori" per le quali la gamma dei prodotti disponibili è drammaticamente limitata.

L'Associazione italiana per la protezione delle piante ha quindi ritenuto importante organizzare, in collaborazione con l'Agenzia regionale per i servizi di sviluppo agricolo-Abruzzo (Arssa) e la regione Abruzzo, un convegno per approfondire tematiche di attualità per questo settore che trova nelle regioni della costiera adriatica una rilevante concentrazione sia di produzione che di trasformazione.

Nel convegno verranno affrontati molteplici aspetti, tra cui anche quelli economici e della tecnologia di trasformazione.

Sarà l'occasione di esaminare la complessità del settore e stimolare la discussione al fine di evidenziare le tematiche emergenti e individuare le possibili soluzioni.

Il convegno si tiene presso l'hotel Villa Medici di Rocca San Giovanni in provincia di Chieti.

I lavori inizieranno alle 10 e vedranno  avvicendarsi al microfono illustri relatori che, di volta in volta, affronteranno i temi più attuali e interessanti.

Questo il programma:

- "Le trasformazioni in atto nella filiera delle produzioni orticole" - A. Cioffi dell'Università degli studi di Napoli Federico II;

- "Idoneità alla trasformazione dei prodotti orticoli e qualità dei derivati" - D. Mastrocola, P. Pittia Università di Teramo;

- "Esperienze pluriennali nella diagnosi di batteri patogeni per l'uomo e nelle alterazioni post-raccolta di prodotti ortofrutticoli di largo consumo", N. Tucci, P. Ferrante. M. Scortichini dell'I.C.Q. di Roma, Unità di ricerca per la frutticoltura - CRA-FRC Caserta;

- "Patologia delle colture destinate alla trasformazione industriale", L. Tomassoli, A. Infantino, S. Loreti dell'Istituto sperimentale per la patologia vegetale - Cra di Roma;

- "Gli ospiti indesiderati dei prodotti vegetali destinati alla surgelazione e alla IV gamma", L. Sannino - Unità di ricerca per le colture alternative al tabacco - Cra-Cat Scafati (SA);

- "Le problematiche nematologiche delle colture ortive da industria e strategie di difesa". F.P. D'Errico - Università degli studi di Napoli Federico II

Nel pomeriggio:

- "Problematiche, attualità e prospettive delle strategie di diserbo nelle colture orticole da industria", G. Rapparini - Università degli studi di Bologna;

- "I residui degli agrofarmaci e il nuovo regolamento", E. Conte - Istituto sperimentale per la patologia vegetale Cra di Roma;

- "Il ruolo dei servizi fitosanitari", T. Galassi, A. Guario, D. D'Ascenzo - Servizi fitosanitari regione Emilia Romagna, Puglia e Abruzzo.

 

Per informazioni: fax 0523/599235 - segreteria@aipp.it